Macchina per l’applicazione di carta assorbente e pluriball all’interno di vaschette per alimenti SR08

La SR08 è una macchina nata per l’applicazione in automatico, tramite colla o saldatura, di carta assorbente/pluriball all'interno di vaschette per alimenti. Ha la possibilità di utilizzare contenitori di diversa profondità, lunghezza e larghezza. Prevede, nella sua composizione, due linee di lavorazione, che possono funzionare sia indipendentemente che in concomitanza, sia con lo stesso formato che con formati diversi.

Il flusso operativo è elencato a fasi di lavorazione: 

  1. Portabobina - Prevede nella sua composizione due bobine per ogni pista di lavorazione, al fine di avere maggiore autonomia ed effettuare un cambio bobina molto più rapido. Una fotocellula segnala il fine bobina. Tale gruppo può essere posizionato sia all'inizio della lavorazione che alla fine.
  2. Gruppo di approvvigionamento automatizzato di vaschette al deimpilatore - Rappresenta la prima fase di lavorazione in cui le file di vaschette, disposte dall'operatore sul sistema di trasporto, avanzano e vengono immesse, una per volta, secondo necessità, all'interno della guida centrale del deimpilatore. Il gruppo di approvvigionamento automatizzato è regolabile e non deve essere sostituito negli eventuali cambi formato.
  3. Gruppo di prelievo - Il prelievo della vaschetta è ottenuto tramite l’utilizzo di una slitta con motore brushless: questo permette di prelevare vaschette di diversa altezza con una semplice impostazione selezionata da display.
  4. Controllo presenza e controllo presenza doppia vaschetta - In questa fase le vaschette vengono controllate al fine di verificarne il corretto caricamento e l’eventuale doppio caricamento. Se il controllo individuerà l’anomalia verranno saltate le fasi di lavorazione successive.
  5. Incollatura - All'arrivo della vaschetta l'incollatore eroga punti o spirali di colla a caldo, necessari per la successiva applicazione della carta assorbente/pluriball sui contenitori.
  6. Svolgimento e taglio - Il gruppo svolgimento e taglio ha lo scopo di svolgere la lunghezza di materiale di supporto necessaria a coprire l’estensione del contenitore e di tagliarla tramite una ghigliottina motorizzata. La lama utilizzata per il taglio di pluriball o carta assorbente è la stessa, pertanto non devono essere effettuate sostituzioni.
  7. Applicazione/saldatura - In questa fase il materiale di supporto viene applicato all’interno del contenitore. In caso di saldatura un sonotrodo assicura il materiale alla vaschetta, tramite saldatura ad ultrasuoni. In questa fase inoltre i contenitori vengono controllati mediante fotocellula per verificarne la corretta applicazione della carta assorbente/pluriball. I contenitori privi di carta assorbente/pluriball, memorizzati dal PLC durante la fase di controllo, vengono espulsi alla fine della produzione per evitarne l'impilamento.
  8. Gruppo di deposito e svuotamento - Le vaschette vengono reimpilate fino al raggiungimento del numero preimpostato dall’operatore: a questo punto la slitta compie una corsa più lunga per sollevare la fila completata. Anche questo gruppo è regolabile e non deve essere sostituito negli eventuali cambi formato. Il gruppo può essere corredato di un piano di lavoro aggiuntivo (opzionale) con vani adibiti alla raccolta del prodotto scartato. 

Opzionali: 

Applicazione doppio pad - È possibile applicare due pad assorbenti all’interno della stessa vaschetta: tale funzionalità è selezionabile e impostabile da pannello. Il gruppo di taglio non deve essere sostituito: cambia soltanto la fase di avanzamento della vaschetta, che subisce una doppia fermata nel momento dell’applicazione e dell’incollatura o saldatura del pad. 

Lavorazione pad sigillato - È possibile svolgere e tagliare bobine di pad sigillato: uno speciale sensore individua il punto in cui tagliare il cuscinetto per la successiva applicazione. 

Etichettatura - Soddisfa l’esigenza di etichettare contenitori dall’alto verso il basso prima della fase di incollatura o saldatura. Viene svolta e applicata in automatico un’etichetta sul contenitore, successivamente controllato mediante fotocellula per verificarne la corretta applicazione dell’etichetta. I contenitori privi d’etichetta, memorizzati dal PLC durante la fase di controllo, saltano le fasi di lavorazione successive e vengono espulsi alla fine della linea di produzione per evitarne l’impilamento. 

Dai Panel PC touch-screen, posti uno per ogni linea, è possibile visualizzare tutti i messaggi e i dati riguardanti le funzioni della macchina, sia in lingua italiana che nella lingua del Paese utilizzatore.

Punto di forza è il cambio formato, rapidissimo, da effettuarsi solo a livello software.

La macchina è predisposta per la tracciabilità del prodotto tramite marcatore laser o marcatore inkjet.
La macchina include la possibilità di intervenire in teleassistenza. 

Parametri visualizzati: 

  • Messaggi di allarme;
  • Scelta del formato;
  • Impostazioni in modalità manuali;
  • Consensi e sincronizzazione con eventuali stampante, marcatore laser, marcatore inkjet e PC (in caso di abilitazione alla tracciabilità);
  • Consensi e sincronizzazione con eventuali macchine a monte o a valle;
  • Cicli macchina;
  • Impostazioni macchina;
  • Impostazione incollatore/saldatore;
  • Totalizzatore bobina svolta;
  • Contaore lavoro macchina. 

 

Dati tecnici 

DIMENSIONI MACCHINA

Lunghezza

8950 mm

Larghezza

1430 mm

Altezza

2500 mm

Peso

1750 Kg

ENERGIE

Potenza totale assorbita

4 KW

Alimentazione elettrica

380 V + N + T 50 Hz

Pressione aria compressa

6 bar

Energia pneumatica

32 Nl/1'

PRODUZIONE MASSIMA (La produzione è legata al formato in lavorazione)

Vaschette allestite

90 ca. al min. per ogni linea

(totale  180 ca. al min.)